Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Si frattura il femore a 106 anni, torna in piedi dopo 2 giorni

Si frattura il femore a 106 anni, torna in piedi dopo 2 giorni

Operato a Portogruaro, fu internato in campo di concentramento

PORTOGRUARO (VENEZIA), 02 febbraio 2024, 11:43

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

A 106 anni si frattura il femore, viene operato e dopo due giorni torna in piedi. Protagonista della vicenda l'ultracentenario Antonio Bragato, ricoverato all'ospedale di Portogruaro (Venezia), che a breve rientrerà a casa in buona salute. Ne dà notizia l'azienda Ulss 4 del Veneto orientale.
    Uomo dalla vita 'movimentata', padre di quattro figli, durante la Seconda Guerra Mondiale Bragato combatté sul fronte jugoslavo dove fu ferito e trascorse poi 40 giorni all'ospedale di Fiume. Nel 1943 fu nuovamente mandato sul fronte jugoslavo dove venne catturato dai tedeschi e portato in un campo di concentramento a Heilbronn, nei pressi di Stoccarda, dove vi rimase fino all'arrivo delle milizie americane che lo liberarono al termine del conflitto.
    "Gli interventi chirurgici che interessano persone ultracentenarie sono decisamente pochi - afferma Stefano Saggin, direttore dell'Ortopedia di Portogruaro -. In questo caso ci siamo trovati di fronte a una vera forza della natura, sia dal punto di vista fisico che mentale. Il signor Bragato non intendeva certo rinunciare alla mobilità per la frattura del femore, ha affrontato con determinazione l'intervento e a distanza di due giorni lo abbiamo rimesso in piedi. L'equipe di ortopedia lo ha seguito sin dal primo giorno di ricovero, le sue condizioni fisiche sono tutt'ora buone quindi a breve verrà dimesso e poi dovrà fare della riabilitazione per riprendere le funzionalità dell'arto".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza