Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Ilaria Salis esce da una gabbia in un murale a Milano

Ilaria Salis esce da una gabbia in un murale a Milano

Opera vicino al consolato ungherese per chiederne la liberazione

MILANO, 12 febbraio 2024, 21:25

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

 Ilaria Salis che spalanca una gabbia da uccelli e ne esce con il pugno chiuso alzato, in compagnia di alcune colombe bianche e arcobaleno: è il murale realizzato dall'artista Cristina Donati Meyer in via Disciplini, vicino al consolato generale di Ungheria, a Milano, per chiedere la liberazione dell'attivista, a un anno dal suo arresto a Budapest.
    "Da un anno un'antifascista italiana è detenuta in condizioni oscene e degradanti per la dignità umana in un carcere ungherese, senza che il governo italiano - dice Cristina Donati Meyer - abbia mai mosso un dito per trovare soluzioni alternative o per riportarla a casa". "Per quanto ancora dovremo assistere allo spettacolo disumano di una donna in catene e guinzaglio, trascinata nei tribunali dell'inquisizione magiara?", si chiede l'artista milanese.

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza