Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Sanremo, da Geolier a Mahmood i tagli capelli uomo di tendenza al festival

Sanremo, da Geolier a Mahmood i tagli capelli uomo di tendenza al festival

Grooming maschile curato, lisci indietro, scalatissimi, punk e decolorati

10 febbraio 2024, 18:49

di A.M.

ANSACheck

Geolier - RIPRODUZIONE RISERVATA

Geolier -     RIPRODUZIONE RISERVATA
Geolier - RIPRODUZIONE RISERVATA

Punk, decolorati, lisci indietro con la riga, corti da bravo ragazzo, scalatissimi e corti, con le treccine afro: a Sanremo da sempre oltre la musica il look vuole la sua parte. Abiti e accessori studiati nei minimi dettagli, ma anche beauty look innovativi creati da make up artist e hair stylist, sono sempre più pertinenti alla narrazione. E questo vale anche per il grooming maschile.
 

 



Sul palco abbiamo visto sfilare hair look che sono già diventati trend da copiare: dallo slicked back side parted -  l’acconciatura lisciata all’indietro con riga laterale ,  stile intramontabile e versatile, adatto alla maggior parte degli uomini - magistralmente interpretato da Mahmood,  all’attualissimo wolfcut - il taglio scalatissimo e un po' arruffato sul davanti, portato corto o più lungo - di Alessandro De Santis dei Santi Francesi, dal classico executive contour -  il taglio in cui la parte superiore dei capelli viene lasciata lunga, girata su un lato, mentre i lati e la nuca vengono sfumati, un taglio di capelli che può essere interpretato in diversi modi in base al tipo di sfumatura che si vuole realizzare: dalla classica da business man anni ’50/60, a sfumature sempre più estese e radicali con però il punto fermo proprio il riferimento rispetto al Contour posteriore: il taglio non supera mai il punto dell’osso occipitale - di Geolier al più trasgressivo stile punk e grunge dei Bnkr44 alle creste punk coloratissime del trio La Sad. Ghali ha sfoggiato treccine afro.

Governo Punk, il grooming dei Bnkr44 step by step

Per tutte le serate del Festival Gaia Dellacquila e Luca di Timoteo di Bullfrog hanno seguito proprio il grooming dei Bnkr44, che con “Governo Punk” hanno definitivamente conquistato il cuore della Generazione Z, ma non solo. Sul palco dell’Ariston tra i Big dopo aver superato Sanremo Giovani, il gruppo di giovanissimi (sono tutti nati tra il 2000 e il 2001) formato da Caph (Marco Vittiglio), Erin (Dario Lombardi), Fares (Pietro Serafini), Faster (Andrea Locci), JxN (Jacopo Adamo), Piccolo (Duccio Caponi) e dal direttore artistico Gherardo Stagi in arte gheray0, ha lasciato il segno per il suo stile punk rock. Esattamente come il messaggio del brano che hanno portato a Sanremo, i 5 ragazzi di Villanova, la frazione fiorentina da cui provengono, con il loro look vogliono uscire dai canoni e dai modelli standard. Uno modo di essere energico e ribelle, che si traferisce anche nello styling.
L’hair look della prima serata si ispira all’estetica degli anni ’90, vero e proprio melting pot di stili. Dall’effetto grunge di Fares, tributo all’iconico Curt Cobain, si passa al punk spiky decolorato di Caph. Se JxN ha sfoggiato un mullet riccio morbido e naturale, Piccolo ha virato su una scelta cromatica più audace, il rosso fuoco. Rock attitude per il caesar cut corvino di Faster e contaminazioni glamour pop per Erin e il suo buzz cut lilla. La terza serata è stata all’insegna del cowboy style, ma sempre in ottica punk. “Per Fares capelli lisci e wet, portati all’indietro e molto naturali sulla nuca. Un piccolo ciuffo, ben definito, dalla fronte scende davanti all’occhio. Effetto bagnato, ma non troppo, anche per Caph, ciuffo morbido sulla fronte e leggera apertura laterale. Per Jxson abbiamo studiato un hair look super wet, modellando con brillantina e mousse i capelli all’indietro. La fronte è segnata da un piccolo riccio ribelle”, commenta Luca di Timoteo. Da uno styling morbido e bagnato, si passa a un grooming più definito, grazie all’utilizzo di polveri texturizzanti, cere e spray fissanti. “Per Faster, taglio mohicano con ciuffo voluminoso all’indietro e rasatura netta sui lati. Per Piccolo, che di natura ha uno stile più estroso, abbiamo creato una cornice di ricci molto definiti dalle basette alla fronte riproducendo, sulla parte alta della testa, la forma delle corna. Una sorta di cowboy punk, diabolico! Su Erin abbiamo esaltato il colore pastello del suo buzz cut e giocato con il make-up”, spiega Di Timoteo. Per la quarta serata, i Bnkr44 hanno duettato con Pino D’Angiò portando sul palco dell’Ariston Ma quale idea, hit funk dei primi anni '80, che ne ha ispirato lo styling. “Grooming effetto wet per tutti, grazie a brillantina e spray fissante. Su Caph abbiamo modulato uno slick back con riga laterale, mentre Faster interpretata uno stile pompadour rockabilly. Per Fares capelli con riga centrale, ciuffi morbidi portati dietro le orecchie e riccio naturale definito sulla nuca. Per Jxsn, capelli lisci su un lato e ricci dall’altro, ciuffo “tirabaci” e effetto mosso sulla nuca. Piccolo indossa un cappuccio, per cui abbiamo semplicemente ravvivato i ricci rossi con mousse e brillantina. Infine, un fiore di paillettes brillanti creato da Gaia Dellacquila illumina il buzz cut di Erin”, conclude Luca di Timoteo di Bullfrog.

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

Guarda anche

O utilizza