Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Lukashenko, 'sull'orlo dell'abisso, rischio di una guerra mondiale'

Lukashenko, 'sull'orlo dell'abisso, rischio di una guerra mondiale'

'Ma è stupido pensare che Mosca prepari un attacco ai Baltici'

ROMA, 21 febbraio 2024, 15:15

Redazione ANSA

ANSACheck

Alexander Lukashenko © ANSA/EPA

Alexander Lukashenko © ANSA/EPA
Alexander Lukashenko © ANSA/EPA

Il mondo "è di nuovo sull'orlo dell'abisso" ed esistono legittime preoccupazioni che possa scoppiare una terza guerra mondiale, ma è "assolutamente stupido" pensare che la Russia "si stia preparando ad attaccare i paesi baltici". Lo ha detto il leader bielorusso Alexander Lukashenko, uno dei più stretti alleati di Putin. Il presidente bielorusso ha poi annunciato - riporta SkyNews - che il suo esercito ha ricevuto un nuovo arsenale di armi, tra cui due divisioni missilistiche antiaeree e due divisioni di sistemi missilistici Iskander-M. 

Lukashenko ha quindi invitato le forze dell'ordine a organizzare pattuglie con armi leggere per le strade delle città bielorusse per garantire la sicurezza. "Le persone dovrebbero sentirsi al sicuro a casa, al lavoro, per strada, in qualsiasi momento della giornata", ha detto in un video di un incontro con i massimi organi di sicurezza del paese, pubblicato - riporta la Cnbc - su Pul Pervovo, un organo statale.

Lukashenko ha affermato che mentre il tasso di criminalità in Bielorussia sta diminuendo, il Paese è a rischio di crimini di "natura estremista". "Avverto il ministero degli Affari Interni, il Kgb, i servizi speciali, la procura, chiunque: dobbiamo prendere il controllo della situazione. I nostri uomini di pattuglia devono essere nelle strade e le pattuglie devono essere armate con armi leggere, almeno pistole", ha sottolineato il leader bielorusso. 

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza