Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

A Pesaro altri 6 ettari di terreno tornano 'green', in tutto sono 124

A Pesaro altri 6 ettari di terreno tornano 'green', in tutto sono 124

Con variante Prg Aree edificabili diventano agricole

PESARO, 21 febbraio 2024, 14:20

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Prosegue la linea del "costruire sul costruito" e della riduzione del consumo di suolo del Comune di Pesaro, guidato dal sindaco Matteo Ricci, con una delibera che trasforma 6 ettari prima edificabili in terreni agricoli portando a quota 1.240.000 mq le aree verdi, prima "cementificabili". Un valore pari a 140 campi da calcio, secondo Ricci e l'assessora alla Rapidità Mila Della Dora, che parlano di "una rivoluzione silenziosa e sostenibile che stiamo portando avanti sin dalla prima legislatura per tutelare l'ambiente e il paesaggio, e contenere il consumo di suolo".
    "Non si tolgono spazi all'edilizia - dicono Ricci e Della Dora - ma si ottimizzano quelli esistenti, seguendo la logica del 'costruire sul costruito' e le parole d'ordine che ci siamo dati: flessibilità e rapidità". La delibera contiene una "variante sostanziale al Prg vigente ai fini della riduzione del consumo di suolo e del carico urbanistico relativamente ad alcune aree situate nel territorio comunale", è stata approvata dalla Giunta e sarà discussa con il terzo passaggio in Consiglio comunale.
    "Come previsto dalla strategia di Pesaro 2030, vengono rispettati i diritti dei proprietari delle aree edificabili e agevolate le richieste di chi chiede di far tornare agricolo il proprio terreno" spiegano ancora sindaco e assessora, flessibilizzando le destinazioni d'uso degli immobili, per spingere su "un modello di edilizia sostenibile e per una città che respira meglio". Le 10 aree interessate dalla variante si trovano nelle seguenti località: Muraglia, Fornace Mancini, Borgheria, Montelabbatese (via delle Regioni), Villa Ceccolini, Ginestreto, Campanara, Villa Fastiggi, Parco del Cuneo Verde, via Solferino.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza