Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Fonti, 'Paesi Ue pronti a chiedere modifiche alla Pac'

Fonti, 'Paesi Ue pronti a chiedere modifiche alla Pac'

Lunedì Consiglio Agricoltura, attese misure su semplificazione

BRUXELLES, 23 febbraio 2024, 15:55

Redazione ANSA

ANSACheck

Fonti, 'Paesi Ue pronti a chiedere modifiche alla Pac ' © ANSA/EPA

Fonti,  'Paesi Ue pronti a chiedere modifiche alla Pac ' © ANSA/EPA
Fonti, 'Paesi Ue pronti a chiedere modifiche alla Pac ' © ANSA/EPA

 - BRUXELLES - I Paesi Ue solleveranno il tema della riapertura di alcuni "atti fondamentali" della Politica agricola comune lunedì al Consiglio Agricoltura a Bruxelles. E' quanto indicano fonti diplomatiche europee a pochi giorni dalla riunione dei ministri, durante la quale la Commissione Ue presenterà, come preannunciato, alcune misure "a breve termine" per alleggerire gli oneri amministrativi per gli agricoltori.

"Per ora il focus principale della semplificazione è la Pac", evidenziano le stesse fonti, ma le proposte del non paper di Bruxelles daranno il via a "una riflessione" con "una prospettiva molto più ampia della crisi agricola attuale".

Nelle prossime ore la Commissione Ue presenterà il suo non paper che finirà poi sul tavolo dei ministri dell'Agricoltura dei Ventisette.

L'intenzione, spiegano i diplomatici europei, al momento è di "concentrarsi sulla Pac", riformata nel 2021, senza comunque "escludere" le preoccupazioni legate ai vincoli burocratici - come obblighi di rendicontazione e analisi - a carico degli agricoltori anche su altri fronti come nel caso dei "regolamenti sul suolo, sul ripristino della natura e sulle foreste". Questi dossier tuttavia dal punto legislativo sono già stati adottati nei mesi scorsi e, viene precisato, non sarà possibile riaprirli ora, alla fine del ciclo legislativo. Per questo la riflessione servirà "anche in vista della prossima legislatura", dopo le elezioni europee di giugno. Le proposte di Bruxelles a breve termine terranno conto delle indicazioni raccolte in queste settimane dai Paesi membri. L'attesa dei ministri è che, oltre alle misure di semplificazione, l'esecutivo Ue presenti anche "una roadmap per prossimi passi da compiere" sul "lungo termine" per rispondere a "una serie molto complessa di preoccupazioni degli agricoltori", sottolineano ancora le fonti. Le proteste già preannunciate dai trattori ai margini della riunione, aggiungono, "metteranno pressione sui ministri" che "insisteranno per ottenere risultati concreti".

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

Guarda anche

O utilizza